28/02/11

Seconda laurea: finiti gli esami, inizia il nuovo semestre... e una specie di ebook!

Oggi mi sono tolto l'ennesimo mattone: Patologia e Fisiopatologia Generale.

Alla fine ho preso 27, che per qualcuno forse non sarà niente di che (a Medicina hanno tutti la media del 29 e mezzo) ma per la mia mentalità da ex-ingenere è un super votone da appendere la ricevuta alla parete... cosa che non escludo di fare davvero.

E insomma, inutile dire che sono contentissimo. Tra l'altro mettere 2 volumi di 1000 pagine nello scaffale degli esami già dati è un piacere indescrivibile... e se poi lo scaffale ormai è talmente pieno che i libri non c'entrano più diventa anche un modo per rendersi conto che - piano piano - stiamo andando avanti.

Domani - sì, purtroppo già domani - ricominciano i corsi. Di sicuro ora come ora di studiare non c'avrei voglia manco morto ammazzato, e una settimanella di semplice lavoro di ufficio senza libri, studio, lezioni o aule universitarie mi sarebbe piaciuta. A vedere il lato positivo - visto che c'è sempre - dopo un anno di corse dietro ad Anatomia, Biochimica e Microbiologia finalmente inizio un semestre trovandomi perfettamente in pari con gli esami.

Cosa più unica che rara nella facoltà di Medicina (ma anche a tutte le altre, immagino) invece di seguire Fisiologia mentre studio Anatomia, seguire Biochimica mentre studio Fisiologia e seguire Patologia mentre studio Microbiologia come ho sempre fatto, posso seguire le lezioni delle stesse materie che devo effettivamente preparare. Quasi quasi, non mi pare manco vero.

Visto che forse avrò anche un minimo di più di tempo libero, mi piacerebbe fare un internato magari in Medicina Interna, o anche in Pronto Soccorso: sembra che la possibilità ci sia, e non sia mai che m'imparo qualcosa sul serio, invece dei soliti libroni da imparare a memoria e basta.

Vi lascio linkandovi il file della tesina che ho fatto per Patologia barra Fisiopatologia Generale. Non è che sia niente di che: l'esame non è stato solo su quella (purtroppo), se non c'è qualcuno che vi spiega il motivo di certe immagni o scritte magari non capite nemmeno di che sto parlando, e tutto sommato sono solo articoli scopiazzati a destra e sinistra, da bravo studente universitario copione.

Però ve la lascio lo stesso perché tutto sommato è un po' come se vi lasciassi un ebook, come facevo da giovane quando ero laureato e lavoravo e non avevo un cavolo da fare e scrivevo romanzi e aggiornavo il blog tutti i giorni. Eh, bei tempi quelli, prima di incominciare gli studi! ^^

Simone Maria Navarra - Malattie di origine iatrogena.pdf

Come sottofondo musicale immaginatevi Le nozze di Figaro, di Mozart: i professori 'ste cose le adorano. Poi verso la fine c'è anche una poesia che mi ha "prestato" il mio amico Franco Tutino, per l'occasione. Sicuramente, alza il livello complessivo di un bel po'.

Simone

14 commenti:

Ariano Geta ha detto...

I testi di natura medica purtroppo mi fanno più paura dei romanzi di Stephen King: sono ipocondriaco, e basta che legga di qualche malattia di cui non sapevo l'esistenza e subito me la sento addosso... :-(

TIM ha detto...

Io sono messo un po' meglio di Ariano, ma anche per me una malattia strana è sempre qualcosa che è in agguato e di cui sento il sintomo. Certo che sei da invidiare: aver concluso tutti gli esami ed essere in pari è una bella scommessa vinta! Bravo. Della tesina non ho capito una mazza, ma gli angoli dei muri sono fantastici (e lo dico non per celia).
Temistocle

Simone ha detto...

Ariano: in effetti e' un po' comune come cosa, ma conoscere le cose a volte può anche tranquillizzare.

Tim: grazie! Di quelle foto ho una serie sul vecchio sito... allora prima o poi metto un link anche qui.

Simone

Tonino ha detto...

Beh,rispetto ragazzo!
Davvero il migliore!!
Ti seguo da poco...prima o poi ti scriverò...Per ora ti dico...Pagherei per seguire il tuo ritmo!!
Ciao
Marco (28 primavere alle spalle-secondo semestre del primo anno iniziato oggi;-)

Simone ha detto...

Tonino: ciao, ma tu stai proprio all'inizio! Però se non sbaglio sei già infermiere, per cui su troppe cose (specie tutte quelle pratiche) sei già un pezzo avanti.

Grazie davvero, e in bocca al lupo!

Simone

Anonimo ha detto...

Bravooo!!!!
La tua tesina ha ricevuto i dovuti onori? Se fossi il tuo prof, l'avrei gradita... basta con queste tesine ipocromatiche, scialbe e impersonali! Che belle le immagini degli anni '50!!!
..Continua così..
gresy

Simone ha detto...

Gresy: la tesina e' piaciuta molto, ma sapevo che il professore le 'voleva' così per cui sono stato strategico. Quelle immagini, specie quella che ho messo nel post, sono in effetti molto belle. ^^

Grazie!

Simone

Adriana ha detto...

OT:
Mi sono imbattuta "persbaglio" nel tuo libro "Il gatto che cadde dal Sole".
Veramente, veramente carino.
Complimenti.
Sto dicendo a tutti quelli che conosco di leggere il tuo libro...
ora mi sto leggendo "La sindrome di Reinegarth" ma non sto neanche a 10 pagine quindi non posso dirti nulla, se non che come scrivi mi piace veramente tanto.
Complimenti.
Adriana

Simone ha detto...

Adriana: questo era un blog sulla scrittura, per cui non sei OT! ^^ Tengo molto a quel romanzo, grazie davvero!

Simone

Riccardo ha detto...

Grande Simone! 27 è un voto più che dignitoso direi!!
Memorizzare ed assimilare 1000 pagine di nozioni...beh..non è certo facile...e poi in così poco tempo. missà che la tua memoria è rimasta quella dei 20anni! :)

Simone ha detto...

Le pagine erano 1700... pero' era un esame tranquillissimo. A dire il vero la memoria mi e' sempre mancata, o almeno ci ho sempre fatto poco affidamento.

Grazie!

Simone

Fra ha detto...

E' molto carina la tua tesina. Non mi sono addentrata a leggere proprio ogni parola della glomerulonefrite o della polmonite, però mi è piaciuto il modo di presentarla, con quelle foto bellissime e le immagini del medico con il bimbo e con la bambola del bimbo. :)

Francesco D'Albenzio ha detto...

ciao ti posso capire...sto dando patologia generale II ed anch'io ho più o meno la tua età con la differenza che una laurea non ce l'ho già da parte...ho deciso solo tardi cosa volevo fare! cmq è confortante sapere di non essere il solo folle che si è buttato in una impresa simile!
in bocca al lupo!!

Simone ha detto...

Francesco: grazie! Crepi il lupo e continua così! :)

Simone