05/01/12

Seconda laurea in medicina: anno nuovo, studio vecchio... e troppa, troppa gastroenterologia.

Poche novità sul fronte universitario, visto che sto studiando ancora per lo stesso esame (Gastro ed Endocrino) che stavo studiando l'anno scorso.

Se vi ricordate (penso di avervelo detto, no?) a Dicembre mi hanno segato allo scritto, e ora andrò a ritentare il prossimo 11 Gennaio. Manca meno di una settimana, e io è dallo scorso appello che leggo e rileggo dalla mattina alla sera ma ancora mi sembra di stare indietrissimo su troppe cose.

Sarà che sono rimbambito io, ma su certi argomenti pure se li ho letti 4 volte mi pare di non sapere nulla come se non avessi manco comprato il libro. E stavolta lo scritto penso di superarlo, ma se all'orale becco qualcuno dei professori un po' più rompipalle... uhm, la vedo male.

Il fatto è che è un esame con troppa roba messa in un unico minestrone, e non sono l'unico che si è trovato a perdere un appello o ad arrancare solo per superare lo scritto. La cosa che un po' mi lascia amareggiato è che non credo che di fronte a tanto impegno che ci mettiamo si vedano poi degli effettivi risultati: è solo un esame particolarmente difficile perché nessuno si è posto il problema di semplificarci un po' la vita, ma poi non è che una volta superato l'esame saprò più cose o sarò più bravo di chissà chi.

Per come la vedo io, una persona molto brava a memorizzare libri e mettere crocette nella vita sarà (innegabilmente) una persona molto brava a mettere crocette e a memorizzare libri. Però, insomma, la realtà è un'altra cosa e magari alle volte ci vorrebbero meno crocette, meno pagine da sapere a memoria e solo un po' più di senso pratico... ma questo, ovviamernte, secondo me.

Il problema vero è che sto inziando a fare mente locale sull'idea che l'esame possa andare male di nuovo. Alla fine studio da quando è iniziato il corso, ma rischio di ritrovarmi alla fine della sessione senza aver dato nemmeno un esame, e questo sarebbe davvero un bel guaio.

Ma insomma, nell'ipotesi nefastissima di dover dare 'sta cavolo di Gastro/Endocrino pure a Marzo (visto che a Febbraio non ci sono appelli, perché se no la gente dà gli esami) vorrà dire che mollerò qualcosa per Settembre e cercherò di recuperare ripassando un po' a tempo perso questa materia mentre ne preparo un'altra.

Però così insomma inizierebbe a diventare un bel casino, per cui speriamo di prendere un qualsiasi voto che sia un voto sopra al 17 e di levarmi finalmente di torno questa mostruosa rottura di palle.

Tolto lo studio, in queste settimane ho anche frequentato il reparto di gastroenterologia clinica, nell'idea di rivedere qualcosa per l'esame e di imparare magari anche qualcosa di pratico. Dal punto di vista delle conoscenze richieste per l'esame, il reparto è stato oltre l'inutile (cosa che del resto era prevedibile). Per tutto quanto il resto, però, è andata sinceramente meglio di ogni verosimile aspettativa che potessi avere.

Vabbe', ora non vorrei metterci troppo entusiasmo: diciamo che il reparto m'è piaciuto, e ho visto e - addirittura - fatto un sacco di cose interessanti. Per cui, insomma, adesso ho pure qualcosa di un po' più ospedaliero da raccontarvi per non stare qui sempre a piagnucolare di corsi ed esami.

Ma ora ho già scritto troppo, è l'una passata e l'esame si avvicina rapidamente... per cui mi spiace lasciarvi in sospeso o addirittura deludervi, ma per le mie ultime avventure ospedaliere vi rimando ai prossimi post.

Simone

2 commenti:

TIM ha detto...

Post, il prossimo, che leggerò con molto piacere. Per ora torna a studiare che s'è fatto tardi! E ricorda che noi siamo sempre a controllare ogni minuto che perdi in facezie e quisquilie varie. Quindi ora, marsch, ai libri!

Un Soccorritore ha detto...

Quando non riuscivo a memorizzare (nel mio caso, erano decine di autori&bibliografie o procedimenti legislativi di vario genere), facevo dei piccoli "riepiloghi" (riassunti o mappe concettuali, a seconda dell'ampiezza dell'argomento) scrivendoli a mano, mi aiutava molto a memorizzare le cose :-)
scrivere a mano era più efficace che scrivere al pc!
in bocca al lupo per l'esame!