20/06/14

Qualche dubbio pre-laurea.

Ecg portatile del secolo scorso. Non c'entra niente, ma è bello.
Ora che ho finito gli esami e sto con un po' più di calma... scopro che la calma in realtà non c'è per niente.

Diciamo che la tesi è praticamente finita, ho anche preparato le slide per la presentazione che devo soltanto rivedere, e ho fatto la domanda in segreteria con tanto di plico fantozziano di fogli e burocratume vario da consegnare.

Resta un po' di preoccupazione per tutti gli annessi e connessi: copie da stampare e rilegare, eventualità che in segreteria mi chiamino perché manca la fotocopia della tesina dell'esame di terza media, la prova della discussione da fare col professore una volta che saremo in prossimità della data... insomma tutto a quasi posto e in quasi ordine, ma tutto ancora da rivedere e risistemare fino al giorno fatidico.

Oltre a questo sto - ovviamente - continuando a frequentare il reparto. Credo che mi mancherà molto questo impegno para-universitario, e una volta che sarò laureato inizio a chiedermi come riuscirò a riempire le giornate senza il pronto soccorso e tutto il tempo che ci ho passato dentro.

Perché ovviamente non avrei problemi a continuare a frequentare anche dopo la laurea... ma, mi chiedo, dovrei farlo? Una volta finito tutto ma proprio tutto mi farò una bella vacanza e poi inizierò il tirocinio per l'esame di stato. Andare in reparto senza una reale giustificazione non so tanto che senso avrebbe: in fin dei conti dovrei fare anche altre esperienze e magari qualcosa da fare venendo (ho quasi paura a dirlo) perfino retribuito. Continuare invece ad andare - così - solo per fare pratica, avrebbe senso?

Non lo so. Ed è solo uno dei tanti "non lo so" che accompagnano la fine di questo percorso di studi.

Farò il master dopo la laurea? Oppure riuscirò a entrare in specializzazione? Lavorerò per conto mio, con qualche privato, o nel pubblico? Cosa mi aspetta di preciso?

Tanti interrogativi e tanti dubbi, che purtroppo non sono solo i miei ma accomunano moltissimi dei laureandi o medici appena laureati: se pensate che c'è gente che si è laureata già da un anno ma aspetta ancora il prossimo concorso di specialità, che ora dovrebbe essere a ottobbre... ci sono poche certezze nel percorso di un dottore che inizia a fare questo lavoro, questo è poco ma sicuro.

Ma alla fine penso anche che avevo tanti dubbi anche quando mi sono iscritto a medicina, ma che alla fine le cose sono andate alla grandissima. Per cui, sì, c'è un po' di quella sensazione di stare per precipitare nel vuoto verso morte certa, ma anche un certo ottimismo che mi fa pensare che se ho fatto tutta questa strada - alla fine - troverò qualcosa che mi piace anche dopo.

Per ora come già detto l'unica certezza è che dopo l'estate sarò un neo-laureato, e inizierò il tirocinio. Per il resto tanti dubbi e un po' di nostalgia già per le cose che dovranno necessariamente cambiare.

Prossimamente spero di scrivere qualche altro racconto - si spera - divertente sulle mie vicissitudini da tirocinante. Per il momento ho poco da dire: ora mi sa che riguardo un attimo le slide della presentazione, e poi domandi ho il turno in pronto soccorso. Uno degli ultimi da studente.

E poi, dopo, si vedrà.

Simone

13 commenti:

Nimbus ha detto...

"l'unica certezza è che dopo l'estate sarò un neo-laureato"
l'altra certezza è che questa estate la passerai al mare, quindi sarai un neo-laureato abbronzato ;-)

Simone ha detto...

Be' sì... a meno che non continui a piovere per tutta l'estate! :)

Simone

ThereseM ha detto...

Ti invidio giusto un po'! Invidia buona però! :D

Tutti questi dubbi, riesco un po' a capirli anche se ancora manca un bel po' perché ne abbia anche io!

Sono sicura, in fondo, che andrà tutto bene come è andata fino ad ora!
Sempre tante cose belle!
Ciao Simo!

Fede_C ha detto...

Ciao Simone!
Ti seguo da anni, più o meno da quando ho iniziato il mio percorso universitario (Infermieristica, al Policlinico) e ad ogni tirocinio che ho fatto ho sempre un po' sperato di incontrarti! Ti ho sempre stimato molto, come persona, ma, soprattutto, come futuro medico. Volevo farti i miei più sinceri auguri per il tuo futuro, nonostante le nostre facoltà siano completamente diverse ma complementari mi sono sempre sentita vicina ai tuoi stress universitari, ma, soprattutto, ai tuoi racconti da tirocinante! Mi hai sempre strappato un sorriso e ho sempre pensato che sarei stata fortunata ad incontrarti nel nostro ambiente lavorativo. Ti auguro tutto il meglio! Buona (nuova) vita!
Ps ...la settimana prossima inizio tirocinio al PS...ora che vado io vai via tu? Spero di incrociarti!

Anto ha detto...

Simone, non ho ancora capito, per che specialità concorri?
Grazie

Simone ha detto...

Therese: un po' di sana invidia ci sta sempre bene... anche io un po' guardo chi sta avanti a me e vorrei essere al posto suo :)

Fede: il ps è grande ma magari ci incontreremo... anche se forse si purtroppo tra un po' potrei frequentarlo di meno. Grazie di tutto! :)

Anto: dovrei provare medicina d'urgenza. Ma (ora ricominciamo i discorsi infiniti? :) forse faccio un master e amen.

Simone

hemar ha detto...

Ciao, ho scoperto il tuo blog da poco e l'ho trovato molto interessante. Intanto ti faccio i complimenti per il tuo brillante percorso universitario e per la specializzazione. In secondo luogo, ti volevo fare una domanda: quante materie del corso in Ingegneria ti hanno convalidato? La convalida è automatica nel caso di iscrizione per una seconda laurea?

Simone ha detto...

Hemar: mi hanno convalidato solo fisica, e devi fare domanda in segreteria e relativa trafila burocratica.

Simone

unabottadivita ha detto...

Dai, da cose belle non possono che venire altre cose belle :)
continua così :)

Anonimo ha detto...

Ciao, quando ti laurei precisamente? Credo che tu abbia meritato un regalo per la laurea da parte dei lettori.. ;) Credi che ci siano molti ingegneri che fanno medicina? Ingegnere S.

Simone ha detto...

Unabottadivita: grazie!!!! :)

Ingegnere: come regali vanno benissimo i commenti. La laurea è a fine luglio ma ancora non si sa. Qualche ingegnere che fa medicina c'è, diciamo 1 per anno in ogni facoltà.

Simone

Anonimo ha detto...

Vist che è il regalo che vuoi, ti regalo un commento! Ciao e in bocca al lupo!

Lettore affezionato

Simone ha detto...

Lettore: crepi il lupo... e grazie del pensiero!!! :)

Simone