05/07/11

Segnalazioni, scrittori, il tirocinio e cose varie.

Un aggiornamento un po' rapido, su un po' di tutto,

Cominciamo da una segnalazione che voglio fare da un po': sul sito Med Bunker trovate 4 o 5 articoli interessantissimi riguardanti la cura Di Bella. E c'è anche un epub che racchiude tutto.

Il metodo Di Bella è una cosa della quale ho sentito parlare tantissimo in rete, e visto che per una volta questi articoli sembrano scritti da una persona che si è informata e che ha fatto delle ricerche, forse a qualcuno di quelli che seguono questo blog farà piacere leggerli.

Io personalmente non dico la mia opinione: un po' perché non essendo ancora laureato forse non è il caso, e un po' perché semplicemente non ho voglia di inserirmi in una discussione tanto importante andando di fretta, e rischiare così di apparire leggero e superficiale.

Medicina a 30 anni: sto continuando a studiare per Patologia Integrata. Forse oggi finisco la prima lettura, o forse la finisco domani. Non credo di avere materialmente il tempo di ripetere tutto, e visto che lo scritto è di quelli a crocette pignolissimi (Domanda: quale di questi farmaci che non hai mai sentito nominare causa più effetti collaterali. Risposta: ma farmacologia non era un altro esame?!) non è che la vedo benissimo.

Poi il 27 c'è un esonero di Farmacologia, per cui mi sa che proverò a fare anche quello e si finirà anche quest'anno fino a fine Luglio a studiare. Mi ha detto qualcuno: hai voluto la bicicletta?! Sì, però la bicicletta la volevo guidare, non che me la infilassero su per il... naso!

Tirocini studenti medicina: lo scrivo così perché trovo poca roba in rete con queste chiavi di ricerca, che invece secondo me sarebbero interessanti.

Dicevo: tirocini a medicina come studente. Domani andrò al reparto di Medicina Interna, ma penso che sia il caso di iniziare a cercare qualcos'altro.

Non che la Medicina Interna non mi interessi (anzi, è il settore che mi attira di più) ma credo che a questo punto mi manchi completamente una pratica più - per così dire - terra terra. In quel reparto vedo un sacco di cartelle e di pazienti ospedalizzati, e mi faccio un'idea di cosa bisogna andare a cercare nelle varie patologie, però mi servirebbe un approccio più pratico e più sistematico, qualcosa tipo un ambulatorio o anche uno studio di medicina generale.

Insomma, mi piacerebbe questa estate trovare qualcosa del genere, e passare così almeno parte delle mie vacanze.

Potrei chiedere alla Croce Rossa di partecipare a qualche PMA (posto medico avanzato, sono le tende che vedete durante le manifestazioni) ma c'è una specie di scoglio burocratico perché non so se ho tutte le abilitazioni necessarie (il corso per montare la tenda e cose del genere!) e non mi aspetto troppo di trovare medici così disponibili che vogliano stare lì a spiegarmi le cose.

Oppure potrei cercare un ambulatorio magari della Caritas. Ma pure lì non so tanto bene dove andare, a chi chiedere, e se bisogna prima fare dei corsi per diventare volontario e tutto il resto. Io non per essere antipatico, ma sono già volontario di una associazione e secondo me non ha senso cercarne un'altra se non per qualche collaborazione saltuaria. Forse sbaglio, chissà.

Infine potrei chiedere in giro per l'ospedale, magari proprio alla professoressa di Medicina Interna. Magari mi dice "guarda, ad agosto fanno ambulatorio qui e se ci vai ti fanno fare qualcosa". Chi lo sa? Penso che ci proverò.

Blog e altri blog: se avete notato (ma non credo) ho rimesso i link a un po' di blog di scrittori e siti interessanti. Quando ho deciso di smettere di usare il blog per la scrittura (e successivamente di chiudere coi libri in generale) avevo deciso allo stesso tempo di tagliare un po' i ponti col resto della rete.

Ora però sono passati mesi, e omai sono solo un lettore che alla fine può avere curiosità sulle iniziative che compaiono in rete o farsi quattro risate quando la gente fa le solite polemiche sul nulla e tutto il resto.

Quelli che trovate sulla destra sono i blog della gente che ho incontrato in rete. Con alcuni sono amico, con altri no , con altri ancora vado d'accordo e altri infine li prenderei a pedate. In ogni caso io mi interesso d'altro e se anche spesso in questi blog si parla di ebook, libri ed editoria io non mi occupo più di queste cose e alla fine posso dare giusto un'opinione dall'esterno e da disinformato, e nulla più.

Come dite? E stica... pperi di chi metto o non metto il link?! Eh sì, in effetti... avete ragione. ^^

Simone

13 commenti:

TIM ha detto...

grazie per l'inserimento tra i blog che frequenti (vedi come sono vanitoso!). spero anche di essere non dico tra quelli amici, ma almeno di non essere tra quelli da prendere a pedate in quel posto!
Temistocle

Anonimo ha detto...

Ahi Ahi...Ma possibile che la burocrazia richieda ad un ingegnere (edile o civile...vero?) un corso per montare una tenda???...Ti prego dimmi che era una battuta!...Comunque sei in buona compagnia, anche io studierò fino al 28 Luglio costruzioni di macchine! In bocca al lupo!

Simone ha detto...

TIM: No, le pedate per te (ancora?) no! ^^

Anonimo: ancora non mi sono informato... però anche per entrare ai vigili del fuoco (cosa che non sono riuscito a fare) a suo tempo ho preso la patende D-E perché ero "solo" ingegnere e non geometra... diploma che invece avrebbe fatto comodo ^^.

Per certi versi è normale, nel senso che se una qualifica non è richiesta perché dovrebbe darti un vantaggio? Per altri versi invece no...

Simone

Federico Russo "Taotor" ha detto...

A proposito di Croce Rossa!
Avevo intenzione (a dicembre) di fare il corso, ma mi hanno detto che non c'era richiesta e lo rinviavano a settembre. Ora, ho saputo che a breve la CRI diventerà privata.
Cambierà qualcosa?

Simone ha detto...

Che io sappia la privatizzazione per ora è saltata. Comunque per informazione, la CRI è privata in tutto il mondo a parte l'Italia e Cuba (credo).

Simone

Simone ha detto...

Che io sappia la privatizzazione per ora è saltata. Comunque per informazione, la CRI è privata in tutto il mondo a parte l'Italia e Cuba (credo).

Simone

Marco ha detto...

Usti, ad averlo saputo prima...
Anche io in CRI.
Vengo da un ricco comitato del nord e:
ci chiamano spesso ultimamente in giro per montare il nostro PMA di secondo livello per grosse manifestazioni (siamo stati di recente a venezia per la visita del papa e a Mestre per l'heiniken jammin festival).
A volte il lavoro è solo logistico (montar tende, ecc) perche non succede (fortunatamente) nulla di che, altre volte si lavora senza sosta (come all'HJF).
Nessu corso particolare richiesto (certo...siamo un gruppo abbastanza formato da questo punto di vista - vari corsi, ecc...) ma non credo ci sarebbe nessun problema ad "ospitare" curiosi volenterosi!!!
Ciau

PS: anche io suderò fino a fine luglio dietro ad isto/cito/embrio

In culo alla balena

Bruno ha detto...

Sono troppo ignorante per leggere la documentazione sul metodo Di Bella e capirci qualcosa, ma mi meraviglia un poco (nella mia ignoranza) che ancora se ne parli, visto che era stato massacrato di critiche e ridicolizzato ai tempi, ricordo anche la definizione di un giornale scientifico straniero: "Di Bella oncologo pop..."
E invece c'è qualcosa di valido? Si impara sempre qualcosa.

Simone ha detto...

Marco: ehm, crepi!!! ^^ grazie per la descrizione... e se mi ospitate io magari qualche volta passo davvero!

Bruno: e' il contrario! in rete trovi molti articoli che dicono che la sperimentazione è stata falsata. Secondo il link che riporto, scritto da un medico che ha studiato la cosa, invece non ci sarebbero motivi per 'scegliere' la terapia Di Bella.

Detto così comunque è molto semplicistico, ho messo il link proprio perché l'articolo - una volta tanto - è molto dettagliato e pieno di riferimenti!

Simone

Dama Arwen ha detto...

Mi ricordo benissimo del Caso Di Bella, e mi son letta tutto il blog che hai linkato!

A me piacerebbe sapere cosa ne pensi... se vuoi in doppia versione: da profano e da studente di medicina!

Simone ha detto...

Dama: grazie per aver chiesto la mia opinione! Secondo me, da non medico ma solo come giudizio mio personale (visto che NON sono un medico!) sarebbe meglio affidarsi a strutture sanitarie pubbliche o private che abbiano una certa rilevanza, che trattano molti pazienti e dove lavora personale con molta esperienza e in grado di esporre chiaramente i benefici e gli eventuali effetti collaterali di farmaci e procedure utilizzati sulla base non di risultati personali ma di studi statistici pubblicati e validati da esperti.

Mamma mia che frasona! ^^

Simone

Dama Arwen ha detto...

Ahahah!
Una grande frasona :-P

Cmq io mi sorprendo di cosa è accaduto, perché ricordo il tam tam mediatico sul caso Di Bella, i giornalisti che l'hanno descritto come il nuovo genio della medicina, e hanno additato medici e scienziati come cialtroni, e soprattutto l'urgenza del provvedimento x avviare la sperimentazione e il rimborso delle cure. A parte le nozioni puramente medicoscientifiche, mi ha amareggiata di più tutto il resto, e mi chiedo come in Italia questo sia possibile.
Inoltre il potere dei giornalisti sul "popolo" hanno il potere di influenzare molto l'opinione, specie su argomenti così delicati ed elitari di cui - di norma - la popolazione non sa e non capisce nulla.
Grazie x averlo linkato, la lettura mi ha tenuta incollata a internet tutto il pomeriggio, tra un lavoro e l'altro :-P

Simone ha detto...

Anche secondo me i giornalisti hanno spesso un comportamento poco professionale e poco indirizzato al bene del paese.

Un giornalista dovrebbe dire la verità e spiegare quello che succede, mentre in genere o sono ignoranti che scrivono di cose che non conoscono, o copiano dei comunicati stampa oppure fanno favori a questo o quell'altro partito.

Oh ma come sono polemico oggi, ahah! ^^

Simone