19/06/11

Gli esami del futuro... e qualcosa sulla scrittura.

Traduco la didascalia dell'immagine: il fantasma del Natale Futuro va da Scrooge, che stava preparando l'esame di Analisi 1... ma lo interroga invece su Scienza delle Costruzioni.

E adesso qualche parola sulle ultime novità di questi giorni:

Medicina:
l'altro giorno ho fatto il primo pezzo di Farmacologia, la parte della cosiddetta farmacocinetica.

Ora vi spiego un attimo meglio: l'esame di Farmacologia è diviso in 12 pezzetti. Ogni volta che c'è un corso di Patologia Integrata (c'è quello sul cuore, quello sull'apparato respiratorio, quello sul sistema nervoso eccetera) poi devi sostenere a parte anche un mini esame sui farmaci inerenti a quelle determinate patologie.

E insomma io ho fatto il primo, che se è vero che a prepararlo c'è voluto poco è anche vero che alla fine andare lì e aspettare il tuo turno è sempre un po' come un esame normale, e fare il tutto 12 volte diventa davvero pesante oltre ogni possibile definizione di pesantezza... ma il bello di studiare è proprio questo, no? ^^

La cosa più bella di tutte è che, anche se la parte di Farmacologia ancora non l'hai fatta, i professori degli altri esami si aspettano che tu la sappia comunque e te la chiedono. Cioè devi sapere prima una cosa che studierai dopo, perché secondo i docenti è talmente importante che non ci può essere un momento che ancora non la sai, in tutta la tua vita.

E questo è un po' il leitmotiv (l'avrò scritto bene?) di tutti gli esami di quest'anno: a Immunologia mi hanno chiesto Fisiopatologia. A Fisiopatologia pensano che già conosci tutte le Integrate. A Metodologia ti chiedono Cardiologia e a Cardiologia vogliono che sai - appunto - Farmacologia. Il top si raggiunge con Medicina di laboratorio e Diagnostica per immagini, due esami del quinto anno che però - a detta di tutti i professori - voi queste cose sono importanti, perciò le dovete sapere lo stesso. Anche se siamo al terzo.

Ma insomma, di che posso lamentarmi? Adesso mi faccio 4 giorni 4 contati di mare, e poi torno a Roma e mi rinchiudo davanti ai libri di Cardio e Pneumo, che ce l'ho a fine luglio. Saranno 1500 pagine sparpagliate su 6 libri, appunti, slide e dispense, più altri esami dei prossimi anni che secondo loro dovrei già sapere. Insomma è un esamone, ma durante il corso ho già letto un po' di cose e sono ottimista. E male che vada c'è la sessione di Settembre... e poi quella di Natale ^^.

Scrittura: 365 racconti horror per un anno, il libro a tema western all'italiana (se non sbaglio) pubblicato con altre 300 e sessanta quattro persone, è ormai disponibile. Se abitate vicino a qualche grosso megastore libraio magari lo troverete pure. Io devo ancora prenderne una copia, ma quando lo beccherò in libreria lo farò di certo, anche perché ormai leggo soltanto i libri miei ed è un po' che non ho niente di nuovo.

Oltre a questo, sempre con la Delos è in uscita Il magazzino dei mondi, una raccolta di fantascienza sempre con non so quante centinaia di autori (meno di 365 però, stavolta). Anche lì c'è un mio raccontino con Primo Mazzini, di quelli però che già avevo messo sul blog, per cui voi mi sa che l'avete già letto. In ogni caso, ne riparlerò un po' meglio tra qualche giorno.

A parte queste cosette e i due romanzi (i gatti e Primo Mazzini) che ho mandato in visione a un editore che forse potrebbe addirittura considerare di leggerli, il lato narrativo è morto e sepolto. Ma come vi ho già detto altre volte se devo essere sincero non è che la scrittura mi manchi: alla fine in questi anni è un po' come se avessi barattato la narrativa con l'università, e come serenità, allegria, soddisfazione e crescita personale sento di averci guadagnato infinitamente. Anche se poi quando studiavo Ingegneria in realtà scrivevo pure e mi sa anche meglio della roba che scrivo adesso...

Ma chissà come facevo?! ^^

Simone

4 commenti:

TIM ha detto...

Che dire? buoni 4 (quattro) giorni di vacanza al mare e divertiti, che ne hai proprio bisogno!
Temistocle

CyberLuke ha detto...

L'esame sulla materia futura è il massimo della cattiveria e – farncamente – proprio mi mancava.
Ma se lo dici tu, così sarà.
Sono sempre più sollevato di non aver proseguito nella mia carriera universitaria.
Alla domanda "qual è la risposta a quanto ti chiederò nel 2013?" potrei avere una reazione inconsulta.

Simone ha detto...

Grazie per le risposte. Ora sono a cena in un meraviglioso ristorante di pesce a Piombino, per cui tutto ciò che ha a che vedere con lo studio al momento l'ho cancellato! :)

Simone

Simone ha detto...

Grazie per le risposte. Ora sono a cena in un meraviglioso ristorante di pesce a Piombino, per cui tutto ciò che ha a che vedere con lo studio al momento l'ho cancellato! :)

Simone