10/10/11

Seconda laurea in Medicina: quarto anno, primo quadrimestre.

Le lezioni sono iniziate da qualche settimana, e posso dirvi qualcosa di più concreto sul quarto anno di Medicina e su come mi sto trovando.

In questo momento si sono appena concluse le lezioni di Patologia Integrata 2: Urologia e Nefrologia. In sostanza 3 settimane di corso per 700 pagine di libro, più appunti di Farmacologia, più Anatomia Patologica, più delle slide di Medicina di Laboratorio, e più non so cos'altro. Complessivamente non sarà proprio tantissimo (altri esami toccavano le 2000 pagine) ma in questo stesso quadrimestre c'è anche un altro esame, per cui alla fine tutto insieme inizia ad essere anche un po' preoccupante.

Devo ammettere che questa cosa di integrare le varie materie (da cui i nomi Patologia Integrata 1, 2, 3, 4 e 5) mi manda veramente in crisi: invece di studiare un esame solo, tutto in una volta, le varie materie sono spezzettate e sparse per i vari corsi suddivisi secondo le varie discipline mediche. L'idea alla base di tutto questo sarebbe di esaurire un singolo argomento (mettiamo la pneumologia) dandoti da studiare insieme tutte le materie di Medicina, ma soltanto nella parte che si riferisce all'argomento in questione. Cioè i farmaci del polmone, come si visita il polmone, come si operano i polmoni, come si fanno le lastre ai polmoni, quali sono le malattie dei polmoni, cosa vedi al microscopio quando guardi i polmoni eccetera eccetera.

Che sulla carta è una bellissima idea, ma in pratica rendono ogni esame un mezzo incubo da preparare su più libri diversi e con un'infinità di professori. Poi magari mantenere tutte le materie divise così come erano una volta sarebbe stato ancora peggio, chi lo sa? A me - comunque - mi è toccata così, ed è inutile starci a rimuginare più di tanto.

A parte questo, mi pare che il corso stia andando liscio come non mai: ho già fatto un po' di tirocini (dell'esperienza in sala operatoria vi ho già parlato qui), e terminati quelli che restano passerò un paio di settimane a seguire un reparto. Andare in ospedale continua a piacermi molto, e anzi più passa il tempo e inizio a capirci qualcosa e più mi trovo a mio agio e mi interesso a quello che vedo. Rispetto agli scorsi anni poi si inizia a vedere molta più chirurgia insieme a procedure mediche più delicate (anche perché i reparti che frequento ora sono essenzialmente chirurgici). E se da un lato questo fatto rende i tirocini più impegnativi, dall'altro lato c'è anche la soddisfazione di sentirsi a tutti gli effetti inserito nell'ambiente ospedaliero... anche se - per il momento - la mia unica mansione è quella di stare lì e rompere le scatole agli specializzandi.

Volendo fare qualche previsione per il prossimo futuro, questo quadrimestre si prospetta molto interessante. Le lezioni (come sempre) non mi prendono molto, però i tirocini mi piacciono e non vedo quasi l'ora di fare anche i prossimi. Temo purtroppo che fare entrambi gli esami sotto le feste di Natale sarà difficile, e se contiamo pure gli esoneri di Farmacologia molto probabilmente finirò per ritrovarmi con qualcosa da recuperare. E insomma, la mia previsione è che la prossima estate la passerò di nuovo a studiare chiuso dentro casa mentre gli altri se ne vanno al mare.. ma che ci voglio fare? Prima che me lo dica qualcun altro (che poi gli rispondo anche male) la bicicletta l'ho voluta io, e mi sta bene così.

Ma intanto adesso viene l'Inverno e pensare all'estate è un bel po' troppo prematuro. Intanto seguo, studio, e vado in reparto. E poi si vedrà.

Simone

3 commenti:

la Pia ha detto...

leggere del tuo entusiasmo mi entusiasma!!! ^_^
(secondo te l'entusiasmo è eccessivo se dico: 5 esami al primo semestre?)

PS
grazie del link al mio blog.

Simone ha detto...

Per dare 5 esami la cosa più importante è decidere di volerli fare. Mi pare che su questo punto ci sei, per cui ora devi solo farti le "chiuse" i fine settimana vacanze e festività come faccio io.

A presto!

Simone

Fra ha detto...

A me l'idea delle materie studiate in quel modo però non mi sarebbe dispiaciuta... ma nel mio corso di laurea questo non esisteva.
Anche secondo me entusiasmi chi ti legge, in particolare, se fa il tuo stesso percorso... :)